GUIDA AL BONUS CASA 2018

Dal 1 gennaio 2018, sono in vigore le nuove regole sulle detrazioni fiscali

1. Novità bonus verde

Il bonus verde è l’attesissima novità inserita nel pacchetto delle detrazioni fiscali valide per l’anno 2018; grazie a questo incentivo è possibile detrarre il 36% delle spese per la sistemazione e la progettazioni di spazi a verde scoperti, incluse la realizzazione di pozzi e impianti di irrigazione fino a un massimo di 5.000 euro per ogni abitazione. Scheda bonus verde o Importo della detrazione: 36% o Orizzonte temporale: 10 anni o Detrazione: fino a 5.000 euro o Validità: dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2018 Anche i condomini possono beneficiare del bonus verde per la sistemazione del giardino condominiale e per la trasformazione della copertura in tetto giardino purché ne sia mantenuto l’uso comune; in questo caso l’agevolazione è di 5.000 euro per ogni condomino ed è ripartita secondo le quote millesimali già pagate al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi.

2. Ecobonus ridotto al 50% per finestre, schermature e impianti classe A senza termoregolazione

Si complica un po’ nel 2018 il panorama delle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica delle abitazioni con una doppia aliquota che si abbassa al 50% per l’acquisto e la posa di finestre, schermature solari e nel caso di sostituzione di impianti di climatizzazione con impianti a biomasse o caldaie a condensazione di classe A senza contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti. Scheda ecobonus 50% o Importo della detrazione: 50% o Orizzonte temporale: 10 anni o Detrazione: fino a 100.000 euro (fino a 30.000 per impianti a biomasse) o Validità: dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2018

3. Ecobonus al 65% per impianti classe A con termoregolazione e impianti ibridi

Confermate le detrazioni fiscali al 65% per la riqualificazione energetica delle abitazioni che prevedono la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione a condensazione di classe A dotati di sistemi di termoregolazione evoluti, impianti ibridi assemblati in fabbrica, generatori d’aria calda a condensazione, micro cogeneratori. Scheda ecobonus 65% o Importo della detrazione: 50% o Orizzonte temporale: 10 anni o Detrazione: fino a 100.000 euro o Validità: dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre.

Per i condomini sono confermate le aliquote più favorevoli del 70-75% per le opere di riqualificazione energetica delle parti comuni degli edifici condominiali, per un massimo di 40.000 euro ad abitazione, e la possibilità di usufruire delle detrazioni sino al 2021 in modo da poter programmare e approvare in assemblea gli interventi per tempo.

4. Confermato il bonus ristrutturazioni ed il bonus mobili al 50%

Piena conferma per la detrazione fiscale del 50% sino ad massimo di 96.000 euro ad unità immobiliare per i lavori di ristrutturazione eseguiti su abitazioni private sino alla fine del 2018. Confermata anche la possibilità, per chi usufruisce dell’agevolazione per ristrutturazione, di aggiungere anche la detrazione del 50% per acquisti di mobili e grandi elettrodomestici classe A+ (A per i forni) fino a una spesa complessiva di 10.000 euro. Scheda bonus ristrutturazioni e mobili o Importo della detrazione: 50% o Orizzonte temporale: 10 anni o Detrazione ristrutturazione: 96.000 euro o Detrazione mobili: 10.000 euro o Validità: dal 1 gennaio 2017al 31 dicembre 2018

5. Sisma bonus al 50% e 80% per abitazioni e attività produttive

Per i lavori di riduzione del rischio sismico in abitazioni in area sismica 1, 2, 3 resta attivo il sisma bonus con detrazione dal 50% fino all’80%, in relazione all’abbattimento del rischio sismico, per una spesa complessiva di 96.000 per ciascuna abitazione. Scheda sisma bonus o Importo della detrazione: 50% per singole unità o Orizzonte temporale: 5 anni o Detrazione: 96.000 euro/anno per ogni unità immobiliare o Validità: dal 1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2021I condomini ricadenti in zona sismica 1, 2, 3 potranno usufruire del sisma bonus per i lavori eseguiti sulle parti condominiali con aliquota potenziata dell’80% in caso di riduzione di una classe del rischio sismico e dell’85% nel caso di riduzione di due classi del rischio sismico. Questo bonus è alternativo all’accesso al bonus per la riqualificazione energetica delle parti condominiali.

(fonte idealista.it)

IL VOSTRO SITO E' PENALIZZATO DA GOOGLE?<<

About the author : Mauro Lonardo